la vita non è un grande armadio rustico dove si allineano pile di lenzuola immacolate e stirate, profumate da un sacchetto di lavanda, ma un coacervo di materassi sporchi dove uomini e donne sono venuti al mondo, dove hanno fornicato e dormito, dove hanno sofferto e sono morti, e tutto è bene così



domenica 12 gennaio 2014

ancora tu

Bologna ...solo la notte, io e te ancora. Di nuovo le guance morbide, il freddo inverno, le orecchie da elfo, le gambe storte, le sfogliette, willy, le cose che non ti ho mai detto, le bugie, le liti, i silenzi, gli abbracci, il nostro volerci bene e non riuscire a darcene, valvonauta, la foto di te da piccolo con la torta, il film con il trattore.

2 commenti: